Inaugurata domenica 7 novembre a Foligno, è in corso a palazzo Trinci e in Biblioteca comunale la mostra «Leandra Angelucci Cominazzini. Una donna futurista», promossa da CoopCulture in collaborazione con il Comune di Foligno. L'esposizione di documenti e opere d'arte è dedicata alla pittrice futurista folignate per la ricorrenza dei quaranta anni dalla sua morte.

La mostra è l’occasione per ricordare e far meglio conoscere l’artista non solo attraverso le sue opere ma anche con una attenta selezione documentaria tratta dal «fondo Cominazzini» conservato presso la Biblioteca Comunale «Dante Alighieri».

La raccolta recentemente finita di ordinare, inventariare e digitalizzare, comprende una ricca presenza di corrispondenza, appunti autografi, schizzi, disegni, e persino i pennelli dell'artista, che documentano l’attività di Leandra Angelucci Cominazzini e da cui si ricavano interessanti notizie sul rapporto intercorso con Filippo Tommaso Marinetti, con sua moglie Benedetta Cappa e con i personaggi di spicco del panorama culturale italiano del periodo futurista.

L’affetto di Leandra alla città è dimostrata anche da un’opera raffigurante la «pittura astrale» del 1970, donata al comune di Foligno e conservata nel deposito del museo di palazzo Trinci, che sarà esposta al pubblico.

La mostra, curata da Massimo Duranti e Andrea Baffoni, è allestita nelle sale di palazzo Trinci e al piano terra della Biblioteca comunale.

Gli orari di visita sono quelli di apertura di palazzo Trinci e della Biblioteca.


aggiornato il 12 novembre 2021