DISPOSIZIONI PER IL CONTRASTO DELL'ASSEMBRAMENTO DI PERSONE IN LUOGHI PUBBLICI E APERTI AL PUBBLICO IN CONSIDERAZIONE DELLA IDONEITÀ DEL FENOMENO A PRODURRE LA DIFFUSIONE DEL CONTAGIO

MISURE URGENTI IN MATERIA DI CONTENIMENTO E GESTIONE DELL'EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-2019 – DISPOSIZIONI PER IL CONTRASTO DELL'ASSEMBRAMENTO DI PERSONE IN LUOGHI PUBBLICI E APERTI AL PUBBLICO IN CONSIDERAZIONE DELLA IDONEITÀ DEL FENOMENO A PRODURRE LA DIFFUSIONE DEL CONTAGIO

Ordinanza Sindacale n. 76 del 23/03/2020

Ordinanza Sindacale n.76/2020


IL SINDACO
 ........
O R D I N A

1. Di approvare le premesse quale parti integranti del presente atto;

2.A tutela della salute pubblica ed al fine di contrastare forme di assembramento di personein luogo pubblico o aperto al pubblico, idonei a determinare la diffusione del contagio, ecorrelati allo svolgimento dell’attività motoria, ovvero all’uscita con l’animale dicompagnia per soddisfare le sue necessità fisiologiche, su tutto il territorio comunale, èammessa in luogo pubblico o aperto al pubblico, l’attività motoria, con l’obbligo dirimanere nelle immediate vicinanze della propria residenza o dimora, e comunque adistanza non superiore a 200 metri dalle medesime, con l’obbligo di evitare in ogni casoqualsivoglia tipo di assembramento, munito di idonea documentazione da esibire agliorgani di controllo, comprovante il luogo di residenza o dimora;

3.A tutela della salute pubblica ed al fine di contrastare forme di assembramento in luogopubblico o aperto al pubblico, idonei a determinare la diffusione del contagio, e correlatiall’accesso agli esercizi aperti al pubblico per l’approvvigionamento dei beni di necessità,su tutto il territorio comunale, è fatto a tutti l’obbligo di limitare l’accesso all’interno deisuddetti locali ad un solo componente del nucleo familiare, salvo comprovati motivi diassistenza a diversa persona;

4.Le presenti disposizioni sono adottate per ragioni ed esigenze di sanità pubblica ed igiene,con conseguente applicazione di tutte le norme, anche penali, poste a presidio delle predetteesigenze.

5.La presente ordinanza ha validità dalla data della sua pubblicazione all’Albo elettronicodel Comune di Foligno e fino al giorno 3 aprile 2020, salvo proroghe del presenteprovvedimento;

A V V E R T E
le violazioni alla presente ordinanza saranno punite ai sensi dell’art. 650 Codice Penale come previstodall'art. 3, comma 4, del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6 e successive modifiche ed integrazioni,fatto salvo ulteriore o più grave reato

D I P R E V E D E R E
che le misure sopra indicate potranno essere interrotte o prorogate, con specifico provvedimento, inbase alle necessità che potranno sorgere nel corso dell’esecuzione dell’ordinanza.

I N C A R I C A
Il Corpo di Polizia Municipale nonché gli organi di polizia giudiziaria di cui all’art. 55 e ss. c.p.p. dellaverifica dell’ottemperanza delle disposizioni della presente ordinanza;

I N F O R M A
Che avverso il presente provvedimento è ammesso, entro 60 giorni dalla pubblicazione all’AlboPretorio elettronico, ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale dell’Umbria o, in alternativa, entro120 giorni dalla pubblicazione, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica.