CHIUSURA DEI PARCHI, DEI GIARDINI PUBBLICI, DELLE AREE VERDI, DEI PERCORSI PEDONALI, DELLE PISTE CICLABILI E DELLE AREE GIOCO PRESENTI NEL TERRITORIO COMUNALE

Ordinanza Sindacale n.74/2020

Allegato A - Elenco aree verdi comunali



                                                                 IL SINDACO

                                                                     ORDINA

1. la chiusura al pubblico dei parchi, dei giardini nonché l’accesso alle aree verdi comunali di cui all’allegato A che costituisce parte integrante del provvedimento, con decorrenza immediata dalla sottoscrizione della presente ordinanza e sino al giorno 03/04/2020 incluso, fatta salva ulteriore proroga dei provvedimenti nazionali correlati alla emergenza sanitaria in corso;

2. Il divieto di circolazione sulle piste ciclo-pedonali in tutto il territorio comunale, fatto salvo che il loro utilizzo sia giustificato da comprovate esigenze lavorative, dal reperimento di generi alimentari o di prima necessità, per fare rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza ovvero per situazioni di necessità, circostanze che dovranno essere attestate con apposita dichiarazione, con decorrenza immediata dalla sottoscrizione della presente ordinanza e sino al giorno 03/04/2020 incluso, fatta salva ulteriore proroga dei provvedimenti nazionali correlati alla emergenza sanitaria in corso;

                                                                      AVVERTE
- le violazioni alla presente ordinanza saranno punite ai sensi dell’art. 650 del Codice Penale come
previsto ai sensi dell’art. 3, comma 4, del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6;

                                                                   DI PREVEDERE
- che le misure sopra indicate potranno essere interrotte o prorogate in base alle necessità che potranno sorgere nel corso dell’esecuzione della presente ordinanza;

                                                                     INCARICA
Il Corpo di Polizia Municipale della verifica dell’ottemperanza delle disposizioni della presente
ordinanza;

                                                                      INFORMA
Che avverso il presente provvedimento è ammesso, entro 60 giorni dalla pubblicazione all’Albo
Pretorio elettronico, ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale o, in alternativa, entro 120 giorni dalla pubblicazione, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica.