Grazie ad Agenda Digitale, finalmente online la collezione di almanacchi e lunari conservata presso la Fondazione Barbanera 1762, ente no profit dedito alla conservazione del patrimonio bibliografico e archivistico relativo alla storia del Barbanera.
Tutto il sapere del saggio filosofo folignate condensato in 700 volumi, tra lunari, almanacchi, calendari e saggi pubblicati dal 1762 a oggi e consultabili gratuitamente sul sito web www.barbanera1762.com.
Tra questi la raccolta di 356 foglioni e almanacchi a libretto firmati Barbanera selezionati dall'Unesco tra i patrimoni documentari dell'umanità e inclusa nel 2015 nel prestigioso Memory of the world come simbolo universale di un genere letterario - l'almanacco - che ha contribuito a diffondere sapere e conoscenza e “a costruire le identità culturali di interi popoli e nazioni fino all'avvento dei più moderni mass media”.

Il progetto di digitalizzazione e pubblicazione della collezione è stato curato dall’Area Cultura del Comune di Foligno, in collaborazione con la Fondazione Barbanera 1762, nell’ambito del programma Agenda Urbana “Vision Foligno 2020 Smart Community, comunità sostenibilità accessibilità”, attraverso l’Obiettivo Tematico OT.6, “Tutela dell’ambiente e valorizzazione degli attrattori culturali”, che riguarda la tutela, valorizzazione e messa in rete del patrimonio culturale.

In particolare il progetto, previsto all’interno dell’Azione 6.4.1 – Int._01, “Raccolta degli Almanacchi del Barbanera”, vuole garantire la fruizione e la divulgazione più ampia possibile dei celebri lunari e almanacchi, valorizzando un tratto fondamentale della cultura e identità cittadina legato alla tradizione della stampa, con riferimento al ruolo storicamente avuto dall’almanacco folignate nella trasmissione dei saperi tecnici legati all’astronomia e all’agricoltura.


19 marzo 2020