26-6-20 'UN'IDEA PER LA VITA', INCONTRO DI SENSIBILIZZAZIONE SULLA PREVENZIONE

La diagnosi precoce salva la vita ma passa attraverso un’azione di sensibilizzazione della prevenzione delle malattie, in particolare le neoplasie. Nel pomeriggio, nella sala consiliare del Comune di Foligno, la onlus “Un’idea per la vita” ha organizzato un incontro. “E’ molto importante far capire quanto sia importante la prevenzione e prendersi cura della propria salute”, ha detto la presidente della onlus, Laura Cartocci. “E’ importante fare squadra anche con tutte le associazioni che lavorano nel territorio – ha aggiunto – e lavorare con i giovani”.
Il dirigente medico della Usl Umbria 2, Armando Mattioli, ha messo in rilievo il ruolo degli stili di vita corretti per evitare l’insorgenza di alcune malattie. “In Umbria c’è il triste primato del numero dei fumatori – ha detto – ma occorre fare attenzione anche ai pericoli costituiti dalla presenza di sostanze cancerogene nei luoghi di lavoro”. Il presidente del Consiglio comunale, Lorenzo Schiarea, ha evidenziato che “la prevenzione riveste un ruolo fondamentale” mentre l’assessore all’istruzione, Paola De Bonis, ha sottolineato l’importanza di “coinvolgere il mondo della scuola per sensibilizzare i giovani su questa tematica”. L’assessore Marco Cesaro ha sottolineato che “è rilevante fare da cassa di risonanza su questa tematica della prevenzione. E nel periodo del Covid non bisogna spegnere l’attenzione su altre tipologie di malattie”. L’assessore alle politiche sociali, Agostino Cetorelli, ha parlato di  “valenza fondamentale della prevenzione” e dell’importanza di “fare rete sociale tra le varie istituzioni nell’ottica del benessere delle persona”. Presenti, tra gli altri, la consigliera comunale, Tiziana Filena, e la segretaria della onlus ‘Donne Insieme’, Donatella Ortolani. All’incontro ha preso parte l’artista Andrea Paris. In dono agli amministratori un particolare documento: ‘il passaporto del cuore’.
 
cr (IDEAV)