La legge regionale 28/01 regolamenta, tra le altre cose, la tutela del patrimonio forestale regionale. A tal fine, è stato definito un elenco di specie protette per cui l’abbattimento è consentito solo per determinate condizioni che devono essere verificate dal Comune.

 

Dove si presenta la domanda:

L’istanza di abbattimento va presentata all’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Foligno oppure inviata per posta al Comune di Foligno, – Servizio Ambiente, P.zza della Repubblica 10.

 

Cosa serve per presentare la domanda di abbattimento di piante protette:

Per le piante protette e allo stesso tempo censite la domanda va presentata in bollo da € 16, possibilmente utilizzando il modulo prestampato disponibile presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico e il Servizio Ambiente del Comune di Foligno, corredata dalla seguente documentazione:

1.        n° 3 fotografie della piante
2.        n° 3 planimetrie catastali con l’ubicazione delle piante
3.        altro eventuale  materiale ritenuto utile per chiarire le motivazioni della domanda.

Quando presentare la domanda di abbattimento di piante protette:

Le specie protette sono quelle elencate nella tabella 1 riportata di seguito (stabilita nell’allegato U del Regolamento Regionale n° 7 del 17 dicembre 2002  di attuazione della L.R. 28/01), per tutte deve essere attivata la procedura presso il Comune e, in modo specifico:

A)   gli alberi protetti e allo stesso tempo censiti (cioè elencati in tabella 1 e aventi diametro maggiore di quello riportato in tabella) possono essere abbattuti esclusivamente quando sussistono le condizioni previste dall’art. 13 comma 2 della L.R. 28/01 e, precisamente:

-          compromissione dello stato vegetativo;
-          pubblica utilità o incolumità;
-          danneggiamento a opere pubbliche o private preesistenti;

B)   gli alberi protetti ma non censiti (cioè elencati in tabella 1 e aventi diametro minore di quello riportato in tabella) possono essere abbattuti esclusivamente quando sussistono le condizioni previste dall’art. 13 comma 3 della L.R. 28/01 e, precisamente:

-          costruzione di opere pubbliche o private;
-          trasformazione o miglioramento fondiario in attuazione a progetti autorizzati;
-          evitare il danneggiamento di opere preesistenti;
-          razionalizzare operazioni colturali;
-          compromissione dello stato vegetativo;

C)   Nel caso in cui gli alberi da abbattere non risultano inseriti nell’elenco delle specie arboree tutelate (tabella 1), ai fini dell’abbattimento non è necessaria alcuna comunicazione ne autorizzazione.

Nel caso A  la domanda di autorizzazione va presentata in marca da bollo da € 16 e compilata in tutte le sue parti.
Nel caso B la domanda di autorizzazione va presentata compilata in tutte le sue parti, ma senza marca da bollo da € 16.

Gli esemplari tutelati presenti in tabella 1 senza alcuna indicazione sul diametro da misurare a 1,30 m di altezza ricadono indistintamente nel caso B.
Gli alberi sono una ricchezza per tutti, indipendentemente che questi siano di proprietà privata che pubblica.  Oltre a rispettarli, bisogna cercare di apprezzarli per il fatto di esistere e di migliorare l’ambiente in cui viviamo.

Prima di decidere di abbattere un albero, proviamo a guardarlo come un essere vivente e non come un semplice componente di arredo del nostro giardino.

 


Modulo per abbattimento alberi (formato A4)

 Istanza per interventi su verde privato 

 

Tabella 1 – Alberi protetti

Elenco Allegato U – Specie protette     (Diametro misurato a 1,30 m di altezza)

1 Abies alba Miller Abete bianco       ( 40 cm  )

2 Acer campestre L. Acero campestre      ( 30 cm  )

3 Acer monspessulanum L. Acero minore    ( 30 cm  )

4 Acer opalus Auct. Aceri gruppo “opalo”     ( 30 cm )

5 Acer platanoides L. Acero riccio      ( 30 cm )

6 Acer pseudoplatanus L. Acero montano    ( 30 cm )

7 Aesculus hippocastanum L.* Ippocastano    ( 50 cm )

8 Carpinus betulus L. Carpino bianco      -

9 Carpinus orientalis Miller Carpino orientale     -

10 Castanea sativa Miller Castagno        ( 40 cm )

11 Celtis australis L. Bagolaro       ( 30 cm )

12 Cedrus spp.* Cedro        ( 40 cm )

13 Cupressus sempervirens L. Cipresso comune     ( 30 cm )

14 Fagus sylvatica L. Faggio       ( 40 cm )

15 Fraxinus excelsior L. Frassino maggiore     -

16 Fraxinus oxycarpa Bieb. Frassino ossifillo      -

17 Juglans regia L.* Noce comune     (  60 cm  )

18 Laburnum anagyroides Medicus Maggiociondolo    -

19 Morus alba L. Gelso bianco        -

20 Morus nigra L. Gelso nero         -

21 Pinus halepensis Mill. Pino d’Aleppo     ( 40 cm  )

22 Pinus pinaster Aiton Pino marittimo      ( 40 cm  )

23 Pinus pinea L. Pino domestico      (  40 cm )

24 Platanus hybrida Brot. Platano      (  40 cm )

25 Platanus orientalis L. Platano orientale     ( 40 cm )

26 Populus pyramidalis Roz. Pioppo cipressino   ( 50 cm )

27 Prunus avium L.* Ciliegio spontaneo       -

28 Quercus cerris L. Cerro       (  40 cm )

29 Quercus crenata Lam. Cerrosughera      -

30 Quercus frainetto Ten. Farnetto      ( 30 cm )

31 Quercus ilex L. Leccio         ( 30 cm )

32 Quercus pubescens Willd. Roverella     ( 40 cm )

33 Quercus robur L. Farnia       ( 30 cm )

34 Quercus petraea Liebl. Rovere       ( 30 cm )

35 Quercus suber L. Sughera        ( 30 cm )

36 Sorbus aria (L.) Crantz. Sorbo montano     -

37 Sorbus aucuparia L.* Sorbo degli uccellatori    -

38 Sorbus domestica L.* Sorbo comune       -

39 Sorbus torminalis (L.) Crantz * Ciavardello     -

40 Taxus baccata L. Tasso        ( 15 cm )

41 Tilia cordata Miller Tiglio selvatico      ( 40 cm )

42 Tilia platyphyllos Scop. Tiglio nostrale    ( 40 cm )

43 Ulmus glabra Hudson Olmo montano       -

44 Ulmus minor Miller Olmo campestre       -

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
Comune di Foligno
ALBO PRETORIO
Area ufficiale di consultazione
URP
URP
Sportello unico del cittadino
SUAPE
Sportello Unico Attività Produttive ed Edilizia
PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI
Comune di Foligno
SPORTELLO CONTRATTI PUBBLICI
Lavori servizi e forniture