Incroci Scolastici "Un percorso sicuro per l'istruzione"

Una delle priorità del Comando Polizia Municipale del Comune di Foligno è assicurare la sicurezza degli alunni nei pressi degli edifici scolastici nelle due fasce orarie di entrata e di uscita e in occasione di eventuali rientri pomeridiani.
Per garantire, tale indispensabile bisogno, vengono presidiati sia gli incroci, sia l’immediata prossimità delle scuole del nostro comune.
Per adempiere a tale mansione viene impiegato sia personale in servizio presso la Polizia Municipale sia personale ausiliario appartenente all’associazione AUSER.
Il Servizio scuole, da anni fiore all’occhiello della nostra amministrazione, ha garantito l’accesso sicuro e tranquillo alle scuole a intere generazioni di studenti.

Obiettivo del progetto: Massima sicurezza dello studente.

Tipologia servizio garantito sino ad oggi:

*  Presidio dell’incrocio dal punto di vista della Viabilità.
*  Controllo del territorio circostante ed adiacente alla struttura scolastica.
*  Prevenzione con la presenza sul posto.
* Repressione con intervento immediato e tempestivo vista la copertura radicale del territorio interessato dalla presenza di studenti.

Elenco incroci ricoperti attualmente:

 


n.b.:  per le scuole materne ed asili nidi è prevista anche l’uscita pomeridiane 15.00/15.30-16.00
per le due materne “Mariele Ventre” e “Paciana” il servizio è previsto a giorni alterni.


Quindi riassumendo sono coperti 30 incroci con l’impiego di:

* n. 19 tra agenti ed ufficiali della Polizia Municipale
* n. 35 operatori dell’associazione “AUSER” per un totale di 54 unità.

Come è evidente viene impiegato un notevole numero di operatori che garantiscono una presenza capillare sul territorio. Questa presenza viene mostrata nelle seguenti tavole dove sono evidenziati con pallini blu gli operatori della Polizia Municipale e in giallo quelli dell’associazione “AUSER”.



Piantina A. Urbana

Piantina S. Eraclio

 Piantina Fiam-Bud-macer

 Piantina SG Profiamma-Vescia-Belfiore

 Piantina Bor-Ster-Scaf



In queste tavole viene espresso in modo visivo il gran numero di operatori presenti sul territorio, ma forza del progetto non è soltanto nella quantità ma anche nella loro qualità e cioè nella loro preparazione, nello loro professionalità e nel loro coordinamento.


Nell’espletamento del servizio per l’operatore è fondamentale sapere che lo studente non può essere considerato come un adulto per molteplici problematiche di seguito evidenziate. Inoltre tanto più piccolo è l’alunno tanto più queste ultime sono accentuate.


Quindi l’operatore nell’intervenire dovrà avere una particolare sensibilità tenendo conto delle seguenti considerazioni:



- La visione: un bambino non vede come un adulto

* Il suo campo visuale è ristretto: vede unicamente davanti a sé, come portasse un paraocchi. Per la sua piccola taglia non può vedere al di sopra delle vetture in sosta, ed è a sua volta nascosto alla vista degli automobilisti.
* Egli non vede per contrasto: impiega circa 4 sec. per distinguere se un'automobile è ferma o in movimento.
* Confonde l'altezza e la lunghezza: un'automobile gli sembra più lunga di un camion.
Confonde il vedere con l'essere visto.

- L'udito: un bambino non sente come noi

* Egli non distingue bene la provenienza dei suoni.
* I rumori della via lo rendono distratto.
* Egli sente solo i rumori che lo interessano ( non i richiami e i comandi ecc.)

- La relazione di causa-effetto: un bambino non la capisce
Egli non pensa alla distanza di arresto di un veicolo: crede che una vettura si arresti subito, là dove egli la vede, appena il guidatore appoggia il piede sul freno.

- Distanza, tempi, velocità': un bambino non e' capace di valutarli

- La sintesi globale: un bambino non sa pensare e reagire a più' fatti contemporaneamente
Gli è difficile osservare contemporaneamente il passaggio dei pedoni, il verde del semaforo, le automobili.


-  La soddisfazione dei bisogni: un bambino cerca innanzitutto di soddisfare i propri bisogni
Per lui giocare, spostarsi, essere puntuali a scuola o a casa, raggiungere i propri genitori sull'altro lato della strada o prendere la palla sono cose più importanti che tener conto della circolazione; per continuare quello che ha iniziato a fare un bambino è capace di gettarsi contro una vettura, che egli ha visto, ma che ostacola il suo scopo.


- La morte un bambino non teme la morte
Per lui la morte è un gioco, lui spesso gioca a essere morto e a risvegliarsi e rivivere. Un bambino non ha paura di morire, ma ha più paura di essere sgridato da un adulto se costringerà una vettura a frenare.


- L'ambiente rassicurante: un bambino ha spesso l'impressione di essere al sicuro
Per esempio egli pensa che nulla gli può capitare se i suoi genitori o degli adulti sono vicini a lui, se si trova nei pressi della sua casa o della sua scuola.


- Le false "immagini" del bambino: gli oggetti non hanno per lui lo stesso significato che hanno per noi

* la strada: per lui è un luogo di gioco senza il controllo dei genitori
* l'automobile: egli confida nell'auto, gli sembra umana (fari = occhi ecc.)
* gli attraversamenti cosiddetti protetti, nella sua mente sono luoghi dove nulla di male gli può  capitare.

- L'istinto di imitazione: il bambino copia sempre l'adulto
Più ancora di un adulto il bambino imita il gruppo: se qualcuno attraversa anch'egli pensa di passare, senza rendersi conto che in pochi secondi la situazione è cambiata; se si tengono per mano i bambini si confortano a vicenda nell'idea dell'assenza di pericoli.


Quindi concludendo, prima dei 10-12 anni un bambino ha molte difficoltà a sbrogliarsi nella circolazione, perché un bambino non e' un adulto in miniatura quando diventerà grande capirà; noi possiamo e dobbiamo aiutarlo, ma in attesa che diventi grande: l’Agente dovrà essere prudente al suo posto, quindi l’agente dovrà modificare il proprio comportamento ed adattare il modo di operare per soddisfare l’esigenza di “protezione” dello studente.

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
Comune di Foligno
ALBO PRETORIO
Area ufficiale di consultazione
URP
URP
Sportello unico del cittadino
SUAPE
Sportello Unico Attività Produttive ed Edilizia
PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI
Comune di Foligno
SPORTELLO CONTRATTI PUBBLICI
Lavori servizi e forniture