Campagna informativa lotta processionaria del pino

La processionaria è una farfalla (Lepidottero defogliatore) le cui larve (fase della metamorfosi a cui coincide la massima pericolosità a causa dei peli altamente urticanti) si sviluppano sui pini e sulle querce nel periodo compreso fra l'autunno e la successiva primavera.

Si tratta di insetti che possono provocare problemi di sensibilizzazione cutanea anche seri che possono riguardare l'uomo e gli animali, in particolare gli animali domestici e dannosi per le piante di interesse forestale ed ornamentale, il cui trattamento è di specifica competenza degli agronomi, comportando, in alcuni casi, l'uso di prodotti insetticidi specifici per le piante.

 

Come si combatte la infestazione delle piante

Per la lotta alla processionaria occorre intervenire in diversi momenti dell'anno:

 

In inverno (indicativamente tra Dicembre e Febbraio): è il periodo in cui ci si accorge della presenza dell’insetto, quando sono ben visibili sulla chioma, soprattutto nelle porzioni esterne, i nidi formati dalle larve; attenzione però: la massima pericolosità dell'insetto coincide con il periodo immediatamente precedente all'apertura del nido. In questa fase occorre accuratamente evitare ogni contatto con le larve, altamente urticanti; pertanto, se da un lato è di fondamentale importanza, ove tecnicamente possibile, tagliare i rami contenenti i nidi larvali, riporre il materiale all'interno di sacchi e smaltirli come rifiuto da parte di personale specializzato; dall’altro occorre operare con la massima cautela adottando adeguate misure protettive. Il taglio dei nidi riduce la pressione esercitata dall’insetto, ma non abbatte completamente l’infestazione

 

Fine primavera – inizio estate: può essere indicato installare trappole a feromoni in pinete, parchi, giardini; le trappole a feromoni sessuali, per la cattura massale dei maschi adulti, vanno installate precedendo di poco lo sfarfallamento dei maschi, nella prima metà di giugno, fissandole ad un ramo in posizione medio alta.

 

Fine estate: è il momento di effettuare 1 – 2 trattamenti alla chioma con preparati microbiologici a base di Bacillus thuringiensis var.kurstaki. Si ricorda che Bacillus thuringiensis è del tutto innocuo per l'uomo, i vertebrati e gli insetti utili in genere.

 

Tutto l'anno: è sempre indicato il trattamento endoterapico che consiste nella immissione di un principio insetticida nel sistema linfatico delle piante

 

 

Volantino Campagna informativa lotta processionaria del pino

 

Per informazioni:

Comune di Foligno Ufficio Sanità

Sede: Area Diritti di Cittadinanza Via Oberdan 119 Foligno

Responsabile del Procedimento: Alessandro Fusari

Telefono: 0742/346014 Fax: 0742 352354

e-mail alessandro.fusari@comune.foligno.pg.it

 

Comune di Foligno Ufficio Ambiente

Sede: Area Governo del Territorio Corso Cavour 89 Foligno

Responsabile Dott. Gianluca Massei

telefono 0742/330408 Fax: 0742330434

 e-mail: gianluca.massei@comune.foligno.pg.it

 

Servizio Controllo Organismi Infestanti del Dipartimento di Prevenzione della Azienda USL Umbria n. 2

Dirigente Responsabile: Dr. Donato Iaconisi

Telefono 0743/210708 fax 0743/210706

e-mail: donato.iaconisi@uslumbria2.it

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
Comune di Foligno
ALBO PRETORIO
Area ufficiale di consultazione
URP
URP
Sportello unico del cittadino
SUAPE
Sportello Unico Attività Produttive ed Edilizia
PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI
Comune di Foligno
SPORTELLO CONTRATTI PUBBLICI
Lavori servizi e forniture