28-11-19 VIABILITA' SCAFALI, MINELLI (PD) E FANTAUZZI (M5S) CHIEDONO DI ANNULLARE ORDINANZA

Annullare l’ordinanza che riguarda una variazione della viabilità che riguarda Scafali “attuata senza la minima partecipazione cittadina, in attesa della presentazione del PUMS da parte della società Sintagma e di una pubblica assemblea in cui il tema della viabilità possa essere affrontato in modo complessivo e trasparente offrendo a tutti i cittadini la possibilità di confronto con l’amministrazione”. Lo chiedono in un’interrogazione urgente al sindaco i consiglieri comunali Claudia Minelli (Pd) e David Fantauzzi (Movimento5Stelle). Nel documento si ricorda, tra l’altro, che con l’ordinanza del 21 novembre scorso è stata disposta una variazione della viabilità a Scafali, con particolare riferimento a via Monte Puranno dove, per un tratto di circa duecento metri, è stato ordinato un senso unico per tutti gli automobilisti, fatta eccezione per coloro che risiedono in quel tratto di strada (nello specifico dal civico n.1 al n. 43). I due consiglieri rilevano inoltre che “contrariamente a quanto accaduto in passato, anche recente, non è stata attuata nessuna forma di partecipazione, non è stata indetta nessuna assemblea pubblica, né aperto un confronto con l’associazionismo locale”. E che in un’assemblea pubblica del 2016 “l’idea del senso unico su via Monte Puranno fu scartata sin da subito in quanto avrebbe generato un aumento di traffico nell’incrocio via Monte Lagarella-Via Scafali, estremamente pericoloso”. Secondo i due consiglieri “l’attuazione della suddetta ordinanza, oltre a provocare gravi disagi per la cittadinanza, creerebbe seri problemi alle attività commerciali insistenti nella frazione”. Minelli e Fantauzzi affermano che il Comune di Foligno ha affidato nel 2018 alla Società Sintagma l’incarico di redigere il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) che, dopo un’approfondita fase di studio sui flussi di traffico e dopo aver recepito le indicazioni dei cittadini e associazioni mediante uno specifico canale istituzionale, “dovrà presentare entro il 31/12/2019 la proposta complessiva riguardante l’intera città. “In questa fase appare del tutto fuori luogo una variazione della viabilità cittadina”, affermano i due consiglieri, “e la società Sintagma ha chiesto al Comune di Foligno di non apportare modifiche alla viabilità cittadina in modo da non interferire con il lavoro complessivo che la ditta sta realizzando”.
cr (scaf)